Kiss: recensione di Rock And Roll Over – 11 novembre 1976

11 novembre 1976. I Kiss pubblicano Rock And Roll Over, il loro quinto album in studio pubblicato per l’etichetta discografica Casablanca Records, e registrato nello Star Theatre, un teatro abbandonato di Nanuet, a New York.

Nel 1976 i Blue Öyster Cult si erano posti come precursori dell’heavy metal, i Ramones proponevano il genere surf and roll punk americano, e da lì ad un anno sarebbe esploso il punk nichilista britannico dei Sex Pistols.

Rock And Roll Over è un ritorno al rock essenziale, ad un rock and roll acido e blues, con riff di ispirazione New York Dolls e Led Zeppelin, con richiami più evidenti in pezzi come Take Me, Makin Love, Ladies Room e Baby Driver, mentre l’arpeggio iniziale del brano d’apertura I Want You ricordava parecchio, forse troppo, quello di Black Diamond degli stessi Kiss.

Con I Want You, Paul Stanley esprime il suo desiderio di stare con una donna, che insegue e non può avere, “You can fight but tonight, There’s nothing you can do, I want you”; mentre in Calling Dr. Love, Gene Simmons canta: “Baby, I know what your problem is, The first step of the cure is a Kiss, So call me Dr. Love, They call me Dr. Love, I am your doctor of love”.

Lo sappiamo tutti qual è la cura di cui parla quel puttaniere di Gene Simmons, il quale ha consumato più vagine che biscotti a colazione. Lei ha bisogno che Gene se la scopi, come se fosse una normale prescrizione medica, del resto lui è il Doctor Love.

Anche in questo disco non può mancare la ballad struggente, in questo caso Hard Luck Woman; una canzone che non avrebbe sfigurato nel repertorio di Rod Stewart.

La copertina dell’album segue l’impronta fumettistica della copertina del predecessore Destroyer: un disegno con maschere stilizzate dei quattro personaggi dei Kiss disposte in un cerchio, che diverrà uno dei loghi più sfruttati per il merchandising dei Kiss.

Rock And Roll Over, a parer mio, rimane, ancora oggi, uno dei dischi più belli della carriera della band newyorkese.

© 2001 – 2020, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.