The Black Legacy: recensione di Black Flower

The Black Legacy

Black Flower

Argonauta Records

24 aprile 2020

genere: hard stoner, psych blues, heavy rock, groove rock

_______________

La rosa nera (o un fiore nero, in generale) significa volontà di rompere definitivamente. Considerando la fine di qualcosa come azzeramento di un capitolo buio, per aprirsi a nuove opportunità. Come un distacco, che serve a sognare un nuovo viaggio, nuove frontiere.

Così, dalle frustrazioni primordiali e dalle immagini contrastanti di quella creatura polimorfa e sfumata che è l’hinterland milanese, prende forma l’itinerario musicale dei The Black Legacy, band heavy stoner formatasi nel 2018 che ha da poco pubblicato il suo album d’esordio intitolato Black Flower, edito lo scorso 24 aprile per Argonauta Records ed anticipato dall’uscita del singolo Endless Road.

Quello dei The Black Legacy è un viaggio selvaggio, on the road, su strade sterrate, in sella ad una Harley Davidson (incarnazione meccanica e sonora dei sogni di libertà su due ruote), raccontato attraverso nove tracce che ci proiettano oltreoceano alla volta di scenari visionari: dai polverosi e sconfinati territori psichedelici texani fino all’entroterra southern blues e arido della California.

Black Flower smarmitta tutta la sua potenza super heavy e fuzz dagli effetti distorti e dilatati, arrampicandosi su percorsi sonori non asfaltati cosparsi di riff granitici, ritmiche marziali, groove pachidermici, melodie ipnotiche, svisate blues psych e squarci di rock soul bellicoso.

Un po’ come fanno i girasoli che seguono i movimenti del sole, il “fiore nero” dei quattro biker meneghini obbedisce al suo ritmo circadiano, traendo ispirazione dai vecchi classici e assorbendo flussi di energia termica dalle esecuzioni oscure e monolitiche dei Black Sabbath, dalle atmosfere narcotiche dei Doors, dalle correnti grunge di Dead & Bloated degli Stone Temple Pilots (Dying Every Night) e dall’acid-rock cosmico di Hawkwind, Blue Cheer ed MC5.

Membri della band:

Die: voce

Alberto T. : chitarra

M. Pepper: basso

Jon Von Teine: batteria

Tracklist:

1. Black Flower

2. Endless Road

3. Fire And Stone

4. The Race

5. My Last Day

6. Dying Every Night

7. Queen Of Green Hill

8. Chain Of Pride

9. Get Loose

© 2020, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.