Wows: Aion – 26 novembre 2015

Wows

Aion

Argonauta Records

26 novembre 2015

genere: atmospheric metal, drone doom metal, noise, post metal

_______________

Avete mai sentito parlare di drone doom metal e del dio dell’eternità Aion?

Parte da qui il suggestivo wormhole strumentale dell’espressionismo astratto ed introspettivo di Aion, ultima reliquia discografica dei veronesi di Castelnuovo del Garda Wows (la band di Matteo Baldi, il quale ha da poco pubblicato il suo disco solista con il monicker Golden Heir Sun) edita per Argonauta Records nel 2015.

Sono trascorsi quattro anni da questa release, ma per fortuna, da quanto abbiamo potuto leggere sui loro profili social, i Wows hanno recentemente ultimato la masterizzazione di Ver Sacrum, il nuovo disco che uscirà nel 2020.

Tornando ad Aion: ci troviamo al cospetto di un concept liturgico e vorticoso (come anticipato già nell’artwork ad opera dell’artista Paolo Girardi) composto da otto brani dalle atmosfere oscure, oniriche, rallentate, cadenzate, dilatate, ronzanti, solenni, esoteriche, cosmiche e a tratti struggenti, che risplendono in una zona di buio metallico e rievocano un passato post apocalittico in cui il concetto di spazio fratto tempo cessa di esistere, fino a rimanere sospeso ed opprimente. A tal punto che la sofferenza emotiva si converte in sofferenza fisica.

Immaginate di ritrovarvi in cima all’Iron Mountain, la montagna spirituale del Vajrapani nella città di Lhasa in Tibet, e di respirare la sacralità di un luogo dell’anima, in attesa della dea Nemesi.

Nei 58 minuti di Aion si condensano affascinanti sonorità ambient, doom, drone, atmospheric metal e noise, le quali si manifestano attraverso la magia dei paesaggi nordici e le ritmiche di band seminali che, prima dei Wows, hanno esplorato determinati sentieri trascendentali: Cult Of Luna, Tool, Earth, Brian Eno, Om, Prodigy, Sunn O))) e Varg Vikerness.

* * * * * * *

Membri della band:

Paolo Bertaiola: voce

Marco Bressanelli: chitarra

Matteo Baldi: chitarra

Fabio Orlandi: batteria

Pierluca Esposito: basso

Kevin Follet: tastiere, sampler

* * * * * * *

Tracklist:

Alexithymia

Chakpori

Nemesi

Alaska

Path of Decay

Riwka

Hades

Abraxas

© 2019, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *