Mark St. John

Hollywood, 7 febbraio 1956.

Nasceva Mark Leslie Norton, meglio conosciuto come Mark St. John, noto soprattutto per la sua breve militanza nei KISS.

Alla fine del ‘Lick It Up Tour’ del 1984, parliamo di fine marzo, Gene Simmons e Paul Stanley dovettero affrontare il problema della sostituzione di Vinnie Vincent, con il quale i rapporti erano peggiorati in maniera irreversibile. Vinnie Vincent cercò in parte di sfruttare la notorietà, acquisita grazie alla sua collaborazione con i Kiss, e così diede vita al suo progetto Vinnie Vincent Invasion, al pari del suo predecessore Ace Frehley con la sua band Frehley’s Comet. Due band che, purtroppo per loro, avranno vita breve e che andranno ad affollare la sovrapproduzione heavy metal di quel periodo che va dal 1984 al 1988. Nella seconda metà degli anni ’80, il successo del thrash metal da una parte, ed un nuovo interesse per un tipo di rock alternativo e sperimentale dall’altra, li sotterrò definitivamente.

Quindi, l’emergenza per i Kiss era trovare quanto prima un nuovo chitarrista. La scelta ricadde su un insegnante di chitarra californiano, lo sfortunato Mark St. John, che durò solamente da maggio a dicembre, giusto il tempo di registrare ‘Animalize’. Mark St. John fu costretto ad abbandonare a causa di un problema di salute: Mark era affetto dalla sindrome di Reiter, una forma di artrite che colpisce i tendini della mano.

Bel cazzo di problema se fai il chitarrista.

Alla fine venne ingaggiato Bruce Kulick, che fu presentato ufficialmente come il nuovo chitarrista dei Kiss. ‘Animalize’, per i Kiss, rappresentò l’album della riscossa, del ritorno al successo vero, che mancava dal 1979, dai tempi di ‘Dynasty’.

Il nostro Mark St.John ci lascerà definitivamente il 5 aprile del 2007.

© 2019, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.