Jeff Hanneman

2 maggio 2013, Los Angeles.

Muore Jeffrey John ‘Jeff’ Hanneman, chitarrista statunitense, cofondatore del gruppo thrash metal Slayer.

Un pò di cronaca.

Jeff era di origini tedesche, crebbe a Long Beach, in California, in una famiglia composta da numerosi veterani di guerra: il padre era reduce dello sbarco in Normandia, mentre i fratelli reduci della Guerra in Vietnam.

Questo accrebbe l’interesse di Hanneman verso tutto ciò che riguardava gli eventi bellici del Novecento, tant’è che iniziò a collezionare souvenir di guerra.

Allo stesso tempo cominciò ad interessarsi anche al rock e all’heavy metal, imparando a suonare la chitarra influenzato dalla musica dei Led Zeppelin, Aerosmith, Jeff Beck, Iron Maiden e Judas Priest.

Con il tempo maturò anche una grande passione verso l’hardcore punk dei Minor Threat, Misfits, Exploited, Verbal Abuse, G.B.H., Dead Kennedys e Black Flag.

Fu così che, insieme al chitarrista Kerry King, fondò gli Slayer.

Nel gruppo, Hanneman fu autore di buona parte delle musiche e di alcuni testi significativi, tra cui ‘Angel of Death’, ‘South of Heaven’, ‘War Ensemble’ e ‘Seasons in the Abyss’.

Hanneman confessò di apprezzare gli stili artistici tipici dell’epoca nazista, ma senza proclamarsi un seguace del nazionalsocialismo.

Nel 2011, contrasse una fascite necrotizzante dovuta al morso di ragno. Hanneman morì il 2 maggio 2013 a causa di un’insufficienza epatica in un ospedale di Los Angeles.

In seguito, i rimanenti componenti del gruppo pare abbiano affermato, invece, che la causa della sua morte fu causata da una cirrosi epatica, che il chitarrista contrasse dopo anni di dipendenza dall’alcool.

© 2019, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *