Muddy Waters: 30 aprile 1983

Westmont, 30 aprile 1983.

Muore McKinley Morganfield alias Muddy Waters, uno dei padri del blues moderno e tra i principali ispiratori del rock’n’roll.

“Acque Fangose”: lo avevano soprannominato così da bambino, perché amava sguazzare nel fango del Mississippi.

Con la sua voce aspra e colloquiale, e la sua chitarra slide, riuscì a traghettare il blues dalla piantagioni del Delta alle strade di Chicago.

Nella sua band sono passati alcuni tra i più grandi talenti blues e sulle sue canzoni si sono formate generazioni di artisti: Rolling Stones, Led Zeppelin ed Eric Clapton su tutti.

Poco dopo il suo funerale, B.B.King dichiarò a Guitar World: “Dovranno passare anni e anni prima che la maggior parte della gente comprenda quanto è stato grandioso per la storia della musica americana”.

Mick: “Signor Waters, siamo suoi grandi fan. Il nostro gruppo si chiama come una delle sue canzoni”.

Muddy: “Si?”

Mick: “Rolling Stones”.

Questa frase è tratta dal film ‘Cadillac Records’ che racconta la storia del blues e soprattutto di Muddy Waters.

© 2019 – 2021, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.