Migraine: recensione di Migraine

Migraine

Migraine

Dirty Brown Records

20 aprile 2022

genere: hard blues, southern, alternative rock, post-grunge

_______________

Recensione a cura di Andrea Musumeci

Anticipato dall’uscita del singolo Fentanyl, è uscito l’omonimo EP d’esordio della band alternative rock pugliese Migraine, edito per l’etichetta Dirty Brown Records.

Sei tracce cantate in inglese, più il breve interludio strumentale di Winter Sadness, compongono il primo step discografico a cura del power trio brindisino (Vinnie Brown alla voce e chitarra, Alex Pagano al basso e Jordan Rech alla batteria): un background stilistico che, insinuandosi tra le pieghe sfocate della memoria e in quelle disordinate del presente – come una porta d’Oriente crocevia di culture – nasce per un’esigenza condivisa, dalla necessità interiore comune di definire un ponte immaginario tra il deserto della California e quello del Tavoliere delle Puglie.

Una costante tensione tra suoni e stati d’animo, dove danze autunnali, simbolo di decadenza e al contempo di rinascita, e winter blues, espressione onirica di un mal di vivere stagionale, si mescolano alle distorsioni adrenaliniche dell’alternative rock/metal dei ’90, a certe reminescenze di psichedelia acida e all’agrodolce malinconia del blues, a cui si aggiungono elementi post-grunge come le pulsanti impennate ritmiche dei Pearl Jam di Backspacer e quei chiaroscuri elettrificati e tormentati di rimando Audioslave ed Alice In Chains.

Nel contesto di una società in rapida evoluzione e nel confronto speculare tra i tempi andati e l’oggi, i Migraine si affidano alla lezione del passato, all’azione analgesica della retromania rock, con l’obiettivo di anestetizzare le emicranie emotive della contemporaneità e domare il formicolio epidermico di un tessuto umanistico sempre più incline ad assorbire patologie croniche e alterazioni cognitive.

facebook.com/Migrainebandoff

Membri della band:

Vinnie Brown: voce, chitarra e testi

Alex Pagano: basso e cori

Jordan Rech: batteria

Andrea Turel Caccese: testi

Tracklist:

1. Last Shot

2. Fentanyl

3. Winter Sadness

4. Autumn Dance

5. Splice

6. Files and Nails

7. Migraine

© 2022, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.