Anthrax: Fistful Of Metal – 2 gennaio 1984

2 Gennaio 1984.
Gli Anthrax pubblicano il debut album Fistful of Metal. Secondo alcune fonti, la data di pubblicazione è, invece, il 7 gennaio.

Fistful of Metal, come detto, è il primo album della band statunitense Anthrax, distribuito dalla Megaforce Records, ed unico album della band in cui compaiono Neil Turbin alla voce e Dan Lilker al basso. Verranno entrambi estromessi dopo la pubblicazione di questo disco e il tour di supporto. Dan Lilker formerà successivamente i Nuclear Assault e i Brutal Truth.

Gli Anthrax si presentarono con un’immagine del tutto inusuale rispetto ai canoni del thrash metal, un’immagine spensierata sulla scena metal, anche per quanto riguarda l’abbigliamento: pantaloncini al ginocchio, magliette colorate e skateboard, sembravano delle caricature, dei personaggi usciti dai fumetti, che somigliavano più ai protagonisti del film I Guerrieri della Notte.

Secondo molti, i migliori dischi degli Anthrax sono Spreading the Disease ed Among the Living, mentre per altri il loro miglior album è proprio questo, Fistful of Metal. Oltretutto, c’era anche chi preferiva la presenza al microfono di Turbin, che con il suo timbro stridulo e abrasivo sembrava più azzeccato per quel tipo di thrash incontaminato.

Fistful of Metal è veramente il thrash americano di strada, grezzo e istintivo: ritmiche martellanti, velocissime, assoli lunghi anni luce, e testi acerbi e freschi allo stesso tempo. Scott Ian e Dan Spitz erano già due mostri alla chitarra.

Il pezzo lento del disco, lento per modo di dire, è una cover di I’m Eighteen di Alice Cooper, arrangiata in chiave thrash. Altri pezzi di rilievo del disco sono la opener DeathRider, Metal Thrashing Mad ed ovviamente la title-track.

Con questo disco è praticamente impossibile non lasciarsi andare ad un frenetico headbanging, cervicale permettendo. Ed è per questo motivo che potrebbe risultare pericoloso da tenere ad alto volume, in macchina.

In Inghilterra venne pubblicato come doppio album; nel secondo disco compaiono alcuni extra, non presenti nella versione americana. Nel 2000 è stata distribuita in Germania una versione del disco con allegato l’EP Armed and Dangerous.

Fistful of Metal rimane un classico storico e seminale nel suo genere, un album devastante, una reliquia che, gia all’inizio degli Ottanta, stava iniziando a dare maggiore sfogo alla rabbia giovanile, a discapito della melodia, e che, forse, non sapeva ancora di definirsi thrash.

© 2020, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.