Lou Mornero: recensione di Grilli

Lou Mornero

Grilli

Cabezon Records

22 gennaio 2021

genere: blues, folk, rock alternativo, electronic rock

_______________

Recensione a cura di Emilia Di Felice

Il 22 gennaio, lanciato dal singolo Happy Birthday Songwriter, è uscito Grilli, il primo album di Lou Mornero, edito per Cabezon Records.

Il cantautore milanese veste i panni di uno scrittore solitario che dialoga con se
stesso, interrogandosi sul suo destino, immerso in una melodia dolce, a tratti struggente.

Grilli è un viaggio nel suono fatto di contaminazioni che attraversano il rock, il folk, il blues, immergendosi in sonorità elettroniche, che sono il filo conduttore dell’opera. Se il mix di tutte queste influenze musicali risulta un lavoro molto ben riuscito, il merito è di Andrea Mottadelli.

Sono i suoi arrangiamenti, di pari passo con la composizione dei brani e la voce di Lou Mornero, a proiettarci nella giusta dimensione per “decifrare” questa release. L’intro ipnotico e sognante della prima traccia, Grilli, con un testo cantilenante, è una dolce nenia che ci introduce, cullandoci, alla scoperta dell’opera.

Le sonorità ovattate e il blues trascinante di La Cosa Vuota (feat. Daniele Paoletta) si contrappongono al ritmo folk incalzante di Due e Acquario. L’introspettiva Caro Mio presenta invece suoni stridenti in contrasto con la voce più morbida di Mornero. Piccolo Tormento è la traccia più rock dell’album, che ricalca sempre le trame del blues. L’ultimo brano, come da titolo, è una vera e propria Overture.

Una sintesi varia e libera che spazia tra electronic rock, blues e alternative rock italiano. La voce di Mornero è come un’eco che ci riconduce a riti ancestrali, persi nello spazio tempo. Grilli è il frutto del lavoro di due musicisti in perfetta sintonia. Attrae fin dalle prime note, col suo sound magnetico e la voce ammaliante e seducente di Lou Mornero.

Membri della band:

Lou Mornero: voce, chitarra

Andrea Mottadelli : arrangiamenti, strumentazioni, macchine

Tracklist:

1. Grilli

2. La Cosa Vuota (feat. Daniele Paoletta)

3. Due

4. Aquario

5. Happy Birthday Songwriter (feat. Paolo Saporiti + contrabbasso di Ennio Salvemini)

6. Caro Mio

7. Piccolo Tormento

8. Overture

© 2021, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.