Esce oggi “Immaterial Jungle”, il singolo/video di Kaouenn tra psichedelia, exotica ed elettronica

A poca distanza dall’uscita del singolo Les Hiboux Remix che ha sancito la chiusura del primo ciclo della produzione dell’artista, Kaouenn torna con un nuovo singolo che anticipa il contenuto dell’album previsto per l’autunno. Frutto degli ultimi quattro anni di migrazioni, trasferimenti, cambi di vita ed intime evoluzioni dell’autore, sul piano musicale siamo di fronte ad un’elettro-samba allucinata e lisergica, marcata fortemente dall’utilizzo di percussioni e chitarre al delay, un rincorrersi di tribalismi e fughe spaziali, una sorta di “hypnagogic imagined South” nel solco di certa psichedelia (occulta) italiana ed internazionale, contemporanea e non (Can, Popol Vuh, Ninos Du Brasil, Indianizer, Peaking Lights, The Lay Llamas, C’mon Tigre).

Sul piano concettuale il brano ha più piani di lettura, tutti legati all’aggettivo “immateriale” presente nel titolo. Certamente il primo ed immediato riferimento è ad una giungla tropicale che sta scomparendo sotto la mano cieca dall’uomo, con atti di violenza e prevaricazione sulle popolazioni indigene per lo sfruttamento delle risorse in Brasile, o incendi resi incontrollabili dai cambiamenti climatici, come visto in Australia. Ma c’è di più: la giungla è anche un luogo metafisico, psichico, con la vastità di una natura lussureggiante ed i suoi misteri ancestrali che da sempre sono il motore di avventure, scoperte e paure.

Immaterial Jungle, nonostante tutto, lancia un messaggio di fiducia: superare certi limiti autoimposti e confortevoli per ripartire da noi stessi, come si può fare ogni mattina, a partire dalle piccole azioni quotidiane e buone abitudini, sostenibili. In tal senso anche una caffettiera può diventare un piccolo contenitore per far germogliare il frutto della speranza” spiega l’autore.

Immaterial Jungle è stata magistralmente trasposta in immagini da Fabio Cotichelli – Video Ex Machina, già realizzatore per Kaouenn dei precedenti video di Black Owl (2016) e Les Hiboux Remix (2019).

Kaouenn è una creatura nata nel 2015 dall’immaginazione di Nicola Amici, nato e cresciuto a Jesi (AN) ed attualmente espatriato in Francia, già chitarrista e sassofonista di Butcher Mind Collapse, Lebowski, Jesus Franco & The Drogas e bassista di Tommy Lorente et la Cavalerie. Il progetto in solitaria Kaouenn debutta nel 2016 con l’omonimo album che viene ben accolto dalla critica europea consentendogli di esibirsi in Italia, Francia, Belgio e Svizzera. Alla base c’è l’esigenza di mettere in scena uno spettacolo multisensoriale ed ipnotico, basato sulla performance musicale e visiva, con un approccio obliquo tra generi: psichedelia, exotica, elettronica, ambient, post-punk, new wave, blues.

LINK:
Ascolta su Spotify 
www.facebook.com/kaouenn.musique
www.instagram.com/kaouenn.musique

© 2020, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *