Kiowa: fuori l’album “Bloom”!

10 brani compongono Bloom i primo album dei Kiowa, un disco che attinge dalle componenti più psichedeliche del desert rock, senza rinunciare alla dinamicità della vena rock-blues che caratterizza la band. Il tutto servito con le sonorità granitiche ed inesorabili dello stoner rock e del grunge degli anni 90.

TRACKLIST:

RIVER BOAT
Il brano che apre il disco, racconta le disavventure di un abitante delle paludi che si trova coinvolto in un rocambolesco inseguimento lungo le rive di un fiume.

ORDINARY MAN
Un inno all’uomo ordinario che si ritrova a dover fare i conti con le vicissitudini della quotidianità. Il pezzo è anche una metafora che racconta il ritorno dei Kiowa dopo un periodo di inattività, nonché primo singolo estratto.

HOBO HIGHWAY
Lo stile di vita di un barbone non è dei più facili e in questa canzone si ironizza sul dualismo tra povertà e libertà dovuta all’assenza di beni materiali.

CHICKEN RIDIN’ SUPERNOVAS
Un quadro impressionista di uno stato emotivo dettato dall’apatia e dall’inerzia, in contrapposizione alla frenesia imposta dalla vita moderna.

GREEN MUSHROOM
Un viaggio lisergico senza fine, un’ode al fungo che termina con un’oscura predizione di pazzia.

RAT KING
La metafora del “rat king”, termine folkloristico riferito ad una serie di roditori legati insieme dalla coda, è un grido di ribellione, un invito a sciogliere la matassa di menzogne e dogmi (le code intrecciate del “rat king”) che ci tengono massivamente ancorati in una comune sensazione di disagio esistenziale.

VULTURE’S WING
La morte intesa come la maestosa ala di un avvoltoio che abbraccia la fine dell’esistenza. Questo araldo dell’oltretomba, però, non è qui per spaventare, ma per rassicurarci ed aiutarci ad accettare il trapasso come un elemento di sollievo dopo le estenuanti fatiche dell’esistenza.

WATERPUMP
Narrazione di un viaggio e di un incontro speciale con una persona molto saggia. Tratta la tematica dell’abuso di sostanze, ma senza demonizzarlo, comprendendone la natura e ponendo una mano fraterna sulla spalla di chi deve farvi i conti ogni giorno.

STONE VALLEY
Un landscape sonoro che riproduce l’aridità di una valle di roccia nuda e spietata, mentre il protagonista si ritrova a compiere un metaforico percorso attraverso questo inferno, verso la via di fuga.

SPIDER PIT
Ultimo viaggio siderale di Bloom, nel quale il protagonista viene risucchiato nelle viscere di un buco nero. Nonostante la disperata ed estenuante lotta, viene inesorabilmente trascinato al suo interno. Indica metaforicamente la potenza dei “loop mentali” che ci tengono ancorati a situazioni di stallo, impedendoci di fuggire, trascinandoci addirittura sempre più giù.

I Kiowa sono una band con inconfondibili influenze stoner, blues, garage e southern dalla provincia di Verona, che dal 2010 calca i palchi del territorio, distribuendo il loro sound senza pietà ad un enorme quantitativo di decibel.

Il gruppo conta alcune partecipazioni e riconoscimenti in contest regionali-nazionali e numerosissimi live nell’area di Verona e province limitrofe e dopo un repentino cambio di line-up, pubblica nel Febbraio 2020 il primo LP Bloom, anticipato dal singolo Ordinary Man.

LINK:
www.facebook.com/kiowametalband

© 2020, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *