Thin Lizzy – Jailbreak

26 marzo 1976.

I Thin Lizzy pubblicano l’album ‘Jailbreak’.

Il 1976 fu l’anno prima dell’avvento del punk britannico, ma è stato l’anno decisivo della storia dei Thin Lizzy, dopo cinque album alle spalle, diversi cambi di formazione e l’incapacità di scrivere una hit di successo in grado di scalare le classifiche del gotha del rock.

Molti, per questi motivi, ritenevano i Thin Lizzy una semplice meteora.

Ma la band di Lynott era ormai una macchina da guerra, aveva trovato l’amalgama giusta e lo stesso Phil aveva raggiunto la completa maturazione come cantautore.

Ormai bastava una semplice scintilla, che venne fatta scoccare da ‘The Boys are Back in Town’, il singolo che ci voleva, ma soprattutto dall’album ‘Jailbreak’ che inaugura la stagione più fortunata dei Thin Lizzy e ne consacra lo status di band di culto, una delle più originali e ispirate di quella irripetibile e prolifica stagione dell’hard rock britannico

Philip Lynott: “Presi la mia vita nelle mie mani e ne abusai”.

Una voce unica e inusuale, un approccio musicale innovativo, che univa rock duro, blues e folk.

Phil Lynott è un personaggio dimenticato al reparto ‘Leggende di una volta’.

Quasi un personaggio mitologico, a volte, purtroppo, meno importante dei veri miti.

Invece Lynott un mito lo è ancora, perché è stato un rivoluzionario, ribelle, un diverso.

Ha influenzato tutti, ha posto le basi per un sound inedito, ha sfornato dei capolavori dell’hard rock con i Thin Lizzy e purtroppo ci ha lasciati troppo presto, preso da quel demone che se ne era già portati via tanti e che non avrebbe fatto sconti neppure negli anni a venire.

Come forza creativa del gruppo, Lynott era un compositore più profondo di molti del suo genere: preferiva i drammi quotidiani popolari legati all’amore e all’odio, influenzato da Bob Dylan e virtualmente da tutta la tradizione letteraria irlandese.

‘Jaibreak’ è un disco assolutamente imprescindibile.

© 2019, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *