Vince Neil e l’addio ai Mötley Crüe

11 febbaio 1992.

I Mötley Crüe e Vince Neil chiusero un’era meravigliosa lunga un decennio.

Tutto è crollato nel mese di febbraio del 1992, proprio mentre la band cominciava a lavorare a quello che poi sarebbe diventato l’album ‘Mötley Crüe’ con John Corabi. Fin dall’inizio era assai evidente che Vince Neil non era in sintonia con le nuove idee del resto del gruppo, e così, il 10 febbraio, la band ha convocato una riunione che si è conclusa con la sua estromissione. Il 14 febbraio, gli altri membri dei Crüe hanno rilasciato una dichiarazione dicendo che Vince aveva lasciato perché il suo hobby di lunga data, ovvero le corse in auto, voleva diventasse una priorità nella sua vita. Ma Neil aveva un punto di vista diverso su ciò che è successo: “È stato uno shock totale per me”, ha dichiarato poi Neil nel corso di un apparizione nel talk show di Dennis Miller nel ’92, “Due giorni dopo il mio compleanno mi son trovato questa bella sorpresa da parte loro. Grazie mille, mi sono detto alla fine”. Insomma, diedero un calcio nel culo a Vince Neil e confezionarono uno dei peggiori album della loro storia, oltretutto copiando male i Soundgarden. Chiaramente, questa è solamente una mia opinione.

Neil è andato un pò più dettagliatamente sull’accaduto l’anno successivo durante una discussione con il Los Angeles Times, dicendo che la scissione è stata spinta dal desiderio della band di andare in una direzione più blues: “Stavamo provando per un paio di mesi, ma non abbiamo fatto alcuna registrazione. Semplicemente non suonava bene a me. Io non sono un cantante blues e i Motley sono una rock band, non una blues band. Penso che sia stata un’idea stupida che allontanasse i fans da noi e da cio’ che ci eravamo creati intorno”.

Giustificazione alquanto demenziale. Non puoi fare a meno della radice blues e soprattutto non c’era cantante più lontano dal vecchio stile Mötley Crüe di John Corabi: difatti il loro sound divenne più cupo, con un suono anche più pesante, ma completamente anonimo, contaminato in maniera eccessiva dalla moda musicale del momento. Alla fine Neil fu cacciato e dopo vari provini, che inclusero anche l’ex Skid Row Sebastian Bach, fu messo dietro al microfono un certo John Corabi, che proveniva da una band chiamata The Scream’. Neil, dopo una crisi di identita’ durata per lo piu’ qualche mese, trovo’ il tempo di tirar su una nuova band e di realizzare un disco di discreto successo, ‘Exposed’.

Leggendo ‘The Dirt’, la biografia dei Crüe, la cosa, però, viene raccontata in modo assai diverso.

M

© 2019, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.