Beck Hansen: 8 luglio 1970

Los Angeles, 8 luglio 1970.
Nasce Beck, pseudonimo di Beck Hansen, nato Beck David Campbell, musicista e cantante statunitense, tra i principali esponenti dell’indie rock e soprattutto portavoce della generazione X degli anni ’90.

Beck, dopo essersi dedicato a diversi lavori umili in adolescenza, rappresentò la rivincita degli sfigati e dei perdenti del decennio precedente, quelli che non avevano abbandonato il sogno di farcela.

Alla fine degli anni ’70 e per tutto il decennio successivo avevamo cantato a squarciagola We are the Champions, e chi non ce l’aveva fatta rimase tagliato fuori, emarginato dalla società arrivista e stereotipata di quel tempo.

Per Beck il successo internazionale arrivò nel 1994, con la hit Loser e con l’album Mellow Gold, che molti considerano il suo debut album, ma che invece fu il suo terzo tentativo, però stavolta sotto la produzione di una major, la Geffen Records.

Coincidenze?

Si, proprio la Geffen, la stessa che negli anni ’80 aveva scommesso sui Guns N’ Roses, Whitesnake ed Aerosmith, e che invece negli anni ’90 abbracciò, grazie anche alla sussidiaria DGC Records, alternative espressioni del rock, tra cui proprio il grunge.

Un modo per dire che, nonostante il talento e la bravura, senza l’aiuto di una major, ciò che nasceva come indie, sarebbe rimasto in quel circuito underground per sempre.

Soy un perdedor
I’m loser baby
So why don’t you kill me
Soy un perdedor, I’m a loser baby so why don’t you kill me
Sprechen sie deutsch, baby
Soy un perdedor, I’m a loser baby so why don’t you kill me
You know what I’m sayin’

© 2019, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *