Esce oggi ‘Flood of Light’, il nuovo singolo e videoclip di Kaouenn

Un’inondazione di luce, intensa e malata, è la protagonista del video di Flood of Light, ultimo brano estratto da Mirages, il secondo album di Kaouenn uscito nel febbraio scorso: sicuramente il pezzo più immaginifico ed evocativo dell’intera tracklist. Una traccia diradata e sospesa, elegantemente psichedelica, “un crepuscolo endorfinico di luce nascente che spezza il ritmo circadiano“.



Il video racconta come il ricordo di un amore passato gravi sulle nostre spalle. Cercare di dimenticare è sempre difficile, ma è anche un percorso di crescita durante il quale ci tornano in mente le immagini della persona amata. Liberarsene è un po’ come ucciderla. Il video, con la sua atmosfera cupa ma delicata e a tratti Lynchiana, vuole rappresentare questo viaggio nell’amore“, afferma Fabio Cotichelli, regista del clip.

Marchigiano in stanza a Milano, Fabio e la sua casa di produzione Video Ex-Machina hanno già realizzato i video di “Psychic Nomad”, “Immaterial Jungle”, “Black Owl” e “Les Hiboux Remix” di Kaouenn, oltre ad aver collaborato, tra gli altri, con Angelica (Carosello Records), Shorty, Barabba, Lleroy, Jesus Franco & The Drogas e molti altri.


Mirages è uscito lo scorso 5 febbraio in LP e digitale per la cordata di etichette italiane e francesi Atypeek Music (Lione), Beautiful Losers (Venezia), Bloody Sound Fucktory (Jesi) e Ph37 Soundlab (Nizza) ed ha riscosso ottimi riscontri dalla stampa specializzata.



Otto brani (sette nella versione digitale) cinematici che fluttuano, multiformi, nella contrapposizione tra elementi elettronici ed acustici, con un marcato utilizzo di percussioni, chitarre in delay ed una voce a mo’ di strumento sullo sfondo. Una personale sperimentazione e ibridazione tra generi (rock, world music, elettronica, ambient), un “hypnagogic imagined South” nel solco di certa psichedelia contemporanea e non.



Kaouenn (“gufo” in bretone) è l’alter ego di Nicola Amici, musicista poli-strumentista nato e cresciuto a Jesi (AN) ed attualmente espatriato a Nizza. Già chitarrista e sassofonista di Butcher Mind Collapse, Lebowski, Jesus Franco & The Drogas e componente del neonato trio elettronico Barabba, il solo-project Kaouenn debutta nel 2016 con l’omonimo album che viene ben accolto dalla critica europea consentendogli di esibirsi in Italia, Francia, Belgio e Svizzera. Alla base c’è l’esigenza di intraprendere un viaggio in territori ancora inesplorati, contando sul proprio istinto e spirito autarchico di sopravvivenza. Sulla scena si è catturati da un’esperienza multisensoriale ed ipnotica, basata sulla performance musicale e visiva, con un approccio obliquo tra generi: psichedelia, world music, kraut-rock, elettronica ed ambient.


Crediti Video

Regia, Camera, Montaggio ed Effetti | Fabio Cotichelli
Direttore della Fotografia | Riccardo Saraceni
Attrici | Daniela Petrovich, Ginevra Scipioni
Musica | Kaouenn



Link & Contatti

K A O U E N N
Facebook | Instagram

© 2021, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.