Led Zeppelin – Houses of the Holy

28 marzo 1973.
I Led Zeppelin pubblicano il loro quinto album Houses of the Holy.
Album registrato tra lo studio mobile dei The Rolling Stones e gli Electric Lady Studios di Jimi Hendrix, presenta una delle copertine più belle della storia del rock.
In 50esima posizione nella classifica Rolling Stone delle 100 migliori copertine, ma i fans, all’epoca, lo accolsero in maniera contrastante: per alcuni fu un capolavoro assoluto, mentre per molti ha rappresentato (e rappresenta) un ‘episodio minore’ nella discografia della band.

La copertina di Houses of the Holy è un’opera surreale creata da Aubrey Powell della Hipgnosis.
Il paesaggio apocalittico è ispirato al romanzo di fantascienza di Arthur C. Clarke ‘Childhood’s End’ del 1953.
Figure di bambini dai capelli d’oro seguono il richiamo di un fascio di luce mentre scalano la collina.
Sono in cerca della luce di una nuova alba, è la fine dell’infanzia.
La location del set fotografico si trova nella Contea di Antrim, in Irlanda del Nord.
L’artwork è stato realizzato sovrapponendo 30 scatti fotografici di soli due bambini, replicati fino ad ottenere undici figure distinte.

© 2019, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *