The Beatersband: recensione di Vol. Uno – Vol. Due

The Beatersband

Vol. Uno – Vol. Due

Autoproduzione

genere: rock & roll, punk rock, surf rock

_______________

Recensione a cura di Alberto Maccagno

Distribuiti da Hellbones Records, rispettivamente il 25 aprile e il 7 settembre 2020, sono usciti Vol. Uno e Vol. Due, i nuovi progetti autoprodotti dei The Beatersband.

La sinossi musicale dei due progetti si racchiude in una riuscita rivisitazione, e quindi in una conseguente rivalutazione, dei suoni tradizionali del rock ‘n’ roll in una chiave più moderna e di chiara matrice punk rock. Quanto proposto dalla band livornese non fallisce nel far sorridere l’ascoltatore a più riprese.

L’atmosfera di entrambi i lavori, infatti, risulta accomunata da uno spirito gioviale e spensierato, ricco di entusiasmo e decisamente coinvolgente, sia negli episodi più ruvidi (Donna, Diana, Datemi Un Martello) che in quelli più fedeli e tributanti del genere originario, tipicamente anni ’50 e ’60
(C’Mon Let’s Go, The Girl Of My Best Friend, Hang On Sloopy).

Tuttavia, Vol. 2 mette sul piatto una maggiore versatilità emotiva rispetto al precedente, impreziosendo le classiche trame allegre e spensierate, che in ogni caso non mancano, con abbondanti dosi di malinconia (già a partire dall’introduttiva Will You Still Love Me Tomorrow e a seguire con brani quali Pugni Chiusi e Maybe).

Le belle stesure vocali, distese e rispettate nella loro essenza, mettono a tratti in luce le carenze canore di Donatella Guida (cantante e chitarrista della band), la quale però, al di là di qualche sbavatura nell’intonazione, offre interpretazioni sentite e piacevoli, in linea con lo spirito della release.

Insomma, se vi piacciono il rock ‘n’ roll, il doo-wop, il punk americano (dai Ramones in giù) e le canzoni brevi, energiche e immediate, i The Beatersband sono la miglior scoperta che possiate fare in questo grigio 2020 (che grazie a Dio volge al termine) nella speranza che il 2021 ci conceda il lusso di poter vedere il complesso toscano, e molti altri, calcare nuovamente i palchi di tutta la penisola.

TRACKLIST:

Vol. 1

1. C’mon Let’s Go
2. The Girl Of My Best Friend
3. Donna
4. Then He Kissed Me
5. Baby I Love You
6. Diana
7. Do You Wanna Dance
8. Surfin’ Bird

Vol. 2

1. Will You Still Love Me Tomorrow
2. Calendar Girl
3. Don’t Worry Baby
4. Datemi Un Martello
5. Pugni Chiusi
6. Quelli Della Mia Età
7. Hang On Sloopy
8. Maybe

FORMAZIONE:

Donatella Guida – voce, chitarra

Leonardo Serrini – basso, cori

Francesco Tucci – batteria

© 2020, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.