Sid Vicious

10 maggio 1957.

Nasceva John Simon Ritchie, in arte Sid Vicious, bassista dei Sex Pistols.

Secondo alcuni il punk era per i “pigri”, nel senso che era sufficiente collegare il jack di una chitarra o di un basso ad un qualsiasi amplificatore e fare rumore, e non importava se lo strumento fosse accordato o meno.

Prendendo spunto dalla suddetta riflessione, diciamo che nessuno più di Sid Vicious incarnó quell’attitudine umana e artistica.

Iggy Pop, ad esempio, ha rappresentato la follia che accarezza l’autodistruzione e la morte.

Iggy è stato dunque punk nella musica e nell’anima, meritandosi per questo il rispetto del popolo punk di fine anni ’70.

Un giorno, Sid Vicious disse a una giornalista: “La mia natura di fondo mi ucciderà in sei mesi. Voglio essere come Iggy Pop, e come lui morire prima dei trent’anni”.

Sid Vicious non sarà mai ricordato come il più tecnico tra i bassisti, perché fu un bassista mediocre: credo sapesse a malapena quale fosse il verso giusto per suonare il basso.

Però, nonostante questo e pur avendo bruciato la sua giovane esistenza, la sua immagine sarà per sempre legata all’iconografia punk di fine anni ’70.

© 2019, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *