Tony Iommi: 19 febbraio 1948

Birmingham, 19 febbraio 1948. Nasce Tony Iommi, chitarrista, compositore e cofondatore dei leggendari Black Sabbath, soprannominato “The Riff Maker” e considerato da molti l’inventore dell’heavy metal.

Tony Iommi era stato selezionato per rimpiazzare temporaneamente il chitarrista dei Jethro Tull, e questo lo convinse di aver il talento per proseguire la carriera come musicista.

Ma a soli 17 anni, mentre lavorava ad una pressa, questa gli amputò le falangi superiori del medio e dell’anulare della mano destra; lui è mancino, quindi le falangi della mano destra gli servivano per premere le corde.

Questo fu un duro colpo, lasciò la chitarra e cadde in un profondo periodo di depressione; soltanto quando conobbe Django Reinhardt, chitarrista con una mano menomata da un incendio, decise che avrebbe suonato ancora.

Si costruì delle protesi fondendo e sagomando tappi di plastica e abbassò l’accordatura della sua chitarra per consentire alle sue dita di scivolare meglio: questi due fattori contribuirono alla nascita di quel suono, così cupo, così unico.

“Devo ammettere che faceva un male cane suonare la chitarra direttamente con le ossa delle dita recise, e ho dovuto reinventare il mio modo di suonare per attenuare il dolore. In questo modo, i Black Sabbath hanno cominciato ad ottenere un sound che nessun’altra band aveva mai raggiunto prima; né dopo, a dirla tutta.” [Tony Iommi, dal suo libro ‘Iron Man’.]

© 2019 – 2021, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.