New Dark Age: Adrian Borland

“Nei tempi più bui, si sentono le paure più oscure, e dai posti più sicuri, vengono le parole più coraggiose”.
Quanto risultano attuali questi versi?
Adrian Borland era un visionario: una vita in salita, lontano dalla mercificazione dell’arte, lontano dai cliché, destinato a vivere da incompreso, triste e solitario.

Se vuoi capire chi è era Adrian, devi farti toccare dalle sue note e dalle le sue parole.
“Per Adrian, la sua musica era più importante della sua salute”, queste le parole di suo padre, mentre ricorda suo figlio che non c’è più, con la voce strozzata e gli occhi lucidi.
E alla fine è così che è andata.
Profetico su se stesso, un pò meno sul fatto che “una nuova età del dark stava arrivando”.
L’era dark del rock stava invece cambiando pelle e, da lì a poco, sarebbe arrivata al capolinea. Ma, chiaramente, il messaggio di Borland era ben più profondo ed esistenziale.

‘New Dark Age’ è il degno epilogo di ‘From the Lions Mouth’, secondo capolavoro artistico dei The Sound: un brano che omaggia i Joy Division e riprende l’esistenzialismo di ‘Jeopardy’, ma con meno rabbia, soltanto più malinconico.

© 2019, Fotografie ROCK. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *